Iniziative

Comunicato Stampa – Lazzaroni: annunciato un progetto di investimento da 30 milioni di euro

Isola del Gran Sasso (TE), 20 aprile 2018. Il commissario straordinario del governo per la ricostruzione del sisma 2016, Paola De Micheli, ha visitato lo stabilimento teramano dell’azienda dolciaria Lazzaroni, accompagnata dal vicepresidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli. Domenico Iannamico, amministratore unico della D. LAZZARONI & C S.p.A, ha aperto le porte dello storico biscottificio illustrando il piano industriale 2018-2021 e il relativo progetto di investimento di 30 milioni di euro con una partecipazione da parte di Invitalia e Regione.

Lazzaroni investimento

Nell’immagine, da sinistra, il commissario straordinario del governo per la ricostruzione del sisma 2016, Paola De Micheli, il vicepresidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli e l’amministratore unico della D. LAZZARONI & C S.p.A, Domenico Iannamico.

L’incontro, infatti, è stato l’occasione per solennizzare il Contratto di sviluppo industriale Invitalia, grazie ad un accordo di programma sottoscritto tra Mise e Regione Abruzzo, che ha cofinanziato l’iniziativa con risorse regionali del Por FESR 2014 – 2020.

Una prima parte del Contratto di sviluppo è stata già realizzata con un nuovo plesso aziendale di 10mila metri quadri e macchinari altamente automatizzati che costituiranno le nuove linee produttive ed entreranno in funzione dal 2018.

“Entro il 2021 porteremo a compimento tutti gli investimenti del quadriennio – ha spiegato Domenico Iannamico -, in previsione del raddoppio del fatturato attuale, puntando anche sull’aumento delle esportazioni. E’ previsto, inoltre, un significativo incremento occupazionale”.

La D. LAZZARONI & C S.p.A. rappresenta una delle realtà aziendali più importanti nel panorama non solo regionale, ma internazionale e, oggi, grazie all’impegno della Regione Abruzzo, si candida ad essere una delle prime aziende del territorio “Industry 4.0”. Il nuovo plesso aziendale accoglierà, infatti, un innovativo ciclo di produzione con le tecnologie abilitanti di Fabbrica Intelligente – Industria 4.0, una vera trasformazione digitale produttiva, accompagnata e sostenuta da una ulteriore rivoluzione culturale. Quest’ultima fa riferimento ad una filosofia che pone l’uomo al centro. “L’azienda storica di biscotteria – ha illustrato Cinzia Turli, umanista d’azienda della Lazzaroni – concilia il fattore umano e l’organizzazione rinnovata secondo i nuovi paradigmi di processo e di relazione”.

La seconda fase del progetto, in parte già iniziata, prevede l’utilizzo di 17 ettari di terreno attorno allo stabilimento di Isola de Gran Sasso, con campi coltivati e allevamenti, utili alla produzione delle materie prime per il prototipo di un nuovo prodotto dolciario salutistico: il “biscotto della felicità”. Verranno ampliate, inoltre, le collaborazioni già in essere con le università abruzzesi e verrà creata un’accademia di formazione per la pasticceria alternativa.

“Quello che sto vedendo qui è straordinario – ha detto il vicepresidente Lolli -. La Lazzaroni è un’azienda, anzi, una famiglia che sta investendo milioni per una fabbrica moderna che duri nel tempo. E lo sta facendo in un Comune che ha subìto ben due terremoti dando una enorme speranza a questo territorio”.

“Pensavo di venire in azienda per parlare di pasticceria e biscotti – ha concluso il commissario De Micheli – e, invece, siamo qui a parlare della “fabbrica di persone”. Il senso profondo del ricostruire, infatti, risiede proprio nelle persone. E la Lazzaroni ha cominciato a restituire, attraverso scelte etiche, imprenditoriali ed intelligenti, speranze alla vostra terra”.

Scarica qui il Comunicato Stampa

Leave a Reply

Your email address will not be published.

error: Content is protected!